martedì 2 dicembre 2008

segreteria.presidente@governo.it

Il raddoppio dell'Iva per le tv satellitari, cioè per Sky, dal 10 al 20 per cento sarà anche l'abbattimento di un ingiusto privilegio. Però per i tempi (siamo in periodo di crisi, non è il momento di alzar le tasse), i modi (il solito inserimento nottetempo di un comma inatteso) e le facce (il presidente del Consiglio è pur sempre lo stesso che, solo un paio di anni fa, distribuiva sussidi per il digitale terrestre, cioè a beneficio di se stesso e medesimo e delle sue aziende) lo rendono un provvedimento sbagliato, intempestivo e sospetto. Certo, anche i suoi sostenitori hanno delle ragioni dalla loro; ma quelle degli avversari sono assai più credibili. Come scrive oggi Il Foglio.

3 commenti:

Idee a confronto ha detto...

Buongiorno a tutti, se di vostro gradimento, e' possibile avere il punto di vista dell'istituto sul tema delle liberalizzazioni nei trasporti, da pubblicare sul nostro sito?
http://www.ideeaconfronto.altervista.org

Saluti a tutti

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny